Serie A, rischio perdita di 800 milioni: la soluzione anti-crisi

Emergenza Coronavirus serie a partite
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A, se il campionato non dovesse riprendere danni incontrollabili: circa 800 milioni di euro. Si studia la soluzione anti-crisi

La volontà della FIGC è quella di terminare regolarmente la stagione di Serie A. Allo stesso tempo, però, inizia a palesarsi l’ipotesi di una sospensione del campionato e per tale motivo si fanno i conti dei possibili danni: si va dai 700 agli 800 milioni di euro.

Come scritto dal Corriere dello Sport, presa coscienza della situazione critica, è stato istituito un tavolo di lavoro permanente per una serie di soluzioni anti-crisi. La prima riunione è prevista per domani e vi parteciperanno anche calciatori, allenatori e arbitri.

Il documento con le proposte da inviare al ministro Vincenzo Spadafora prevede quattro punti sul tema dell’emergenza da sottoporre all’esecutivo in tempi stretti. C’è il problema della liquidità dei club, per il quale si auspicano fondi speciali per la gestione delle esigenze di cassa e misure fiscali come il pagamento differito dei contributi.