Serie A, viceministro Sileri: «No ad abbracci ed esultanze in campo»

Sileri serie a
© foto www.imagephotoagency.it

Il viceministro Sileri si esprime sui ricorrenti abbracci ed esultanze nel calcio, dopo i 14 casi di positività del Genoa in Serie A

La questione Coronavirus non smette di tormentare il mondo del calcio, ma soprattutto di creare un acceso dibattito a riguardo. Oggi, il viceministro Pierpaolo Sileri, intervenuto alla trasmissione Un giorno da Pecora su Rai Radio 1, ha parlato dei nuovi contagi in Serie A, sottolineando l’importanza delle distanze di sicurezza anche tra compagni.

«Gli abbracci e l’esultanza in campo dovrebbero essere vietati. La distanza deve comunque essere mantenuta. Se ci fossero altri casi nel Napoli io, da medico e non da viceministro, direi che la cosa migliore sarebbe fermarsi almeno per 7 giorni. Ci dovremmo comportare come ci comportiamo con i focolai».