Simic, un’occasione da non perdere: la Sampdoria ti aspetta

Sampdoria Simic
© foto Mattia Bronchelli

Per Lorenco Simic l’anno in prestito ad Empoli rappresenta l’occasione di un rilancio: la Sampdoria osserva ed aspetta che il suo difensore maturi

Dopo un precampionato vissuto da subalterno, con poche presenze nelle amichevoli estive giocate dalla Sampdoria e scarsa considerazione da parte di Giampaolo, per Lorenco Simic era ovvio si profilasse una stagione lontano da Genova per crescere e maturare, magari partendo da un gradino più basso rispetto alla Serie A e ad una squadra come la Sampdoria, dove la concorrenza è molta. Proprio oggi è arrivata l’ufficialità del suo passaggio all’Empoli; il croato arriverà in Toscana in prestito con diritto di opzione e contro-opzione: una formula, questa, che tutela la Sampdoria, che potrà riportare il classe ’96 a Genova nel caso il difensore riesca finalmente ad esprime le sue qualità. La società toscana ha dimostrato di puntare molto su Simic, che nello scacchiere di mister Vivarini dovrebbe trovare una collocazione al centro della difesa accanto a Romagnoli.

Il centrale ex Hajduk Spalato dovrà essere bravo a vincere la concorrenza di un altro giovane ed interessante profilo, quello di Sebastiano Luperto, arrivato all’Empoli dal Napoli per compiere lo stesso percorso di crescita di Simic. Se il centrale croato riuscirà finalmente ad esprimersi appieno anche in Italia, la Sampdoria rappresenterà la prossima tappa: le qualità ci sono, ma probabilmente il giocatore ha bisogno di un periodo di adattamento più lungo rispetto a quanto successo per Skriniar. Un prestito all’Empoli – una società da sempre attenta alla crescita delle giovani promesse, basti ricordare l’ottima stagione vissuta da Roberto Soriano in prestito dalla Samp qualche anno fa – non potrà che far bene al difensore, che potrà trovare quella continuità e quella fiducia che a Genova gli sono sempre mancate e dimostrare al tecnico blucerchiato Giampaolo che potrà contare su di lui per la prossima stagione.