Tommasi: «Posizione Serie A è nota. Noi pensiamo agli allenamenti»

Coronavirus Serie A
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente dell’AIC Tommasi non è stupito dalla presa di posizione della Lega Serie A: «Adesso pensiamo agli allenamenti»

Il presidente dell’AIC Damiano Tommasi non è sorpreso dall’unanimità della Lega Serie A nel voler riprendere il campionato e portarlo a termine: «È una posizione che conoscevamo già, si andrà oltre il 30 giugno come stabilito da UEFA e FIFA, noi siamo concentrati a sulla parte del protocollo per gli sport di squadra. Vediamo se si riuscirà a ripartire con un protocollo con allenamenti individuali per atleti di sport di squadra. Allenarsi nei parchi cittadini è una delle possibilità, ci sono alcune società che apriranno il centro e lasceranno i campi col libero accesso. Il tema della responsabilità è focale, oggi siamo concentrati ad ottenere questo. Un contatto tra federazione e comitato scientifico non ci sarà fino a lunedì da quello che ho capito».

«Decisioni estere determinanti? Le decisioni prese oggi avranno altre premesse tra una settimana, i commenti di oggi verranno superati dagli eventi. Serve capire come arrivarci a piccoli step, c’è bisogno di una preparazione progressiva, non so se c’è un modello di riferimento e non vedo grande ottimismo neanche all’estero. Timori dei calciatori? Una che riguarda il movimento, che riguarda la sostenibilità e la chiusura dei campionati pone tanti interrogativi visto che tante squadre mettono in dubbio la ripresa come azienda. Dall’altra una paura che riguarda la sicurezza sul posto di lavoro, dell’attività, ci sono parecchi calciatori che hanno una sensibilità diversa rispetto ad altre regioni», precisa Tommasi ai microfoni di SkySport.