Torreira: «Col Pescara partita speciale»

© foto www.imagephotoagency.it

Tanti, tantissimi gli ex in campo domenica nella sfida tra Pescara e Sampdoria. Tra le fila dei doriani ce n’è forse uno un po’ più speciale, che in questa prima manciata di partite è riuscito a conquistarsi subito i tifosi: Lucas Torreira, cresciuto proprio nel club abruzzese dal quale la Sampdoria lo ha prelevato.

«Sarà anche una partita speciale, perché Pescara ed il Pescara mi hanno dato tutto, dentro e fuori dal campo. Mi hanno fatto diventare un uomo, mi hanno insegnato che cos’è la vita. Giampaolo e Oddo si assomigliano tanto. Idee diverse, ma tutte finalizzate a far giocare un buon calcio, e io mi trovo bene», ha spiegato il talento classe 1996b nell’intervista rilasciata a Il Centro.

Ricco di successi ed emozioni il periodo in Abruzzo, ma non sono mancati i momenti difficili, come quando dovette fermarsi e perse il posto da titolare a seguito di un infortunio. Ma mister Oddo sapeva di non poter fare a meno di lui: «Avevo perso il posto da titolare, eppure lui mi stava sempre dietro. ‘Non mollare, arriverà il tuo momento’ diceva. E così è stato. Mi sono goduto il trionfo di Trapani, il momento più bello della mia carriera. Oddo è bravo. Capisce di calcio, fa giocare tranquilla la squadra. Dà serenità ai giocatori. Con lui ogni allenamento diventa un divertimento, non avverti la fatica. E se ti alleni bene, la prestazione vene da sè».

Articolo precedente
Aquilani: «Bisogna cominciare a vincere. Mi sento pronto»
Prossimo articolo
zeman pescaraZeman: «Ricordo bene Samp – Pescara: una bella giornata»