Totti chiede tempo alla Samp. Ma Ferrero ha un asso nella manica

totti sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Totti chiede due settimane alla Sampdoria per riflettere sul proprio futuro: Ferrero però ha la carta giusta per convinere l’ex attaccante

Dopo aver ufficializzato l’arrivo di Eusebio Di Francesco sulla panchina della Sampdoria e aver così messo fine alla telenovela relativa al successore di Marco Giampaolo, il presidente doriano Massimo Ferrero vuole continuare a stupire i propri tifosi con un nuovo innesto di livello, questa a livello societario. Come noto, dopo l’addio di Walter Sabatini, c’è ancora un posto vacante fra i quadri dirigenziali doriani, un posto che il Viperetta vorrebbe affidare a Francesco Totti.

L’ex capitano della Roma è stato contattato da Ferrero subito dopo l’addio alla squadra capitolina, ma il presidente blucerchiato non ha ancora ricevuto una risposta in merito. Eppure, secondo quanto riportato da Sky Sport, qualcosa si starebbe muovendo: Ferrero non ha allentato affatto la presa e Totti ha iniziato ormai a metabolizzare la chiusura della sua esperienza con la Roma. Proprio per questo, l’ex numero 10 avrebbe chiesto due settimane di tempo per valutare la proposta della Sampdoria. Da oggi, peraltro, Ferrero avrà una carta in più da giocarsi: la presenza di Di Francesco a Genova, tecnico che ha già lavorato con Totti proprio a Roma, potrebbe infatti essere uno stimolo in più per lo stesso Totti per scegliere di vivere l’esperienza in blucerchiato.