Ultima chiamata per l’Europa: col Bologna obbligatorio vincere

Sampdoria formazioni torreira
© foto Valentina Martini

La Sampdoria non perde troppo terreno dalle avversarie nonostante la sconfitta di Torino: l’imperativo ora è però quello di battere il Bologna

Non ci si poteva aspettare un risultato diverso a Torino contro la Juventus, per la Sampdoria: o perlomeno, era difficile poter immaginare che i bianconeri si lasciassero sfuggire la possibilità di allungare sul Napoli mettendo praticamente le mani sul settimo scudetto consecutivo. Infatti, i campioni d’Italia non hanno sbagliato partita, sbarazzandosi dei blucerchiati con un perentorio 3-0. Una sconfitta che ci può stare, e che diventa meno amara se si guarda ai risultati delle altre concorrenti per l’Europa.

Nessuna fra Milan, Atalanta, Fiorentina e Torino, infatti, è riuscita a vincere in questo turno di campionato, una notizia oltremodo positiva per Quagliarella e compagni, che non pagano eccessivamente la sconfitta di Torino. A questo punto e a sette partite dal termine della stagione, la classifica dice Milan 53, Fiorentina 51, Atalanta 49, Sampdoria 48 e Torino 46. Cinque squadre per due posti – il sesto e il settimo – in Europa League, con la Sampdoria che può ancora dire la sua. A patto, naturalmente, di battere mercoledì sera un Bologna che ieri ha di fatto conquistato la salvezza battendo il Verona e che non ha più nulla da chiedere a questo campionato.

Articolo precedente
Bologna, la carica di Verdi: «Facciamo più punti possibili»
Prossimo articolo
Lazio, attenta ai gialli: tre diffidati a rischio squalifica