Under 17, Hutvagner: «Buffon un idolo, sogno il debutto con la Samp»

sampdoria tifosi gradinata sud spettatori
© foto www.imagephotoagency.it

Il giovane portiere Hutvagner si racconta a SampTV

Il settore giovanile blucerchiato è in costante aggiornamento per coltivare giovani talenti e fornirli il prima possibile alla prima squadra: si parte fin dai primi anni dell’adolescenza, un percorso che dopo anni di sacrifici può dare grandi soddisfazioni. È un po’ quello che sta succedendo al giovane Gergely Hutvagner, giovane portiere della formazione Under 17 della Samp: «Vengo da una famiglia di sportivi ungheresi: mio padre fino all’anno scorso ha giocato a ping pong, mia madre faceva la nuotatrice e si è fermata per un infortunio. Ho iniziato a giocare 10 anni, prima come centrocampista, ma non ero bravo e mi hanno spostato in porta e lì ho trovato il mio ruolo. Ho giocato 4 anni in Ungheria – racconta il portiere ungherese ai microfoni di SampTV – mi hanno convocato anche nella nazionale Under 15 e poi mi sono arrivate tante richieste di provini anche da Austria Vienna e Manchester United: a Manchester restai una settimana, andò tutto bene ma alla fine non sono andato lì, per fortuna perché poi è arrivata la Samp: ho fatto un po’ di partite in un torneo a Budapest con loro nell’Under 15, poi mi hanno richiamato e ho firmato. L’Italia è un Paese importante a livello di portieri: Buffon è il mio preferito, il mio idolo, ma anche la scuola tedesca è importante, Ter Stegen non mi dispiace. La famiglia? Ogni tanto mi manca, soprattutto quando non riesco ad allenarmi, ma ci sentiamo tutti i giorni. Obiettivi? Mi piacerebbe debuttare con la Samp, sarebbe una grande soddisfazione». 

Articolo precedente
doveriPalermo-Sampdoria, arbitra Doveri di Roma: i precedenti
Prossimo articolo
alvarez djuricic bogliascoBogliasco, pomeridiano su due campi: rientra Alvarez, scarico per Budimir