Verso Genoa-Sampdoria: Quagliarella e Muriel una certezza, Schick per fare la storia

sampdoria muriel quagliarella
© foto www.imagephotoagency.it

Torna l’appuntamento con le statistiche dei blucerchiati contro l’avversario del prossimo turno: è arrivato il momento di analizzare i precedenti di Quagliarella e Muriel in vista del Derby della Lanterna

I giorni che ci separano dal Derby della Lanterna sono sempre di meno. E, come sempre, l’adrenalina comincia a salire. È la partita più importante del campionato e entrambe le squadre vorranno vendere cara la pelle. Per quanto riguarda Giampaolo, le scelte che opererà per l’undici titolare, le sapremo solo dopo la conferenza stampa ma possiamo già immaginare che non si priverà del suo duo di attacco preferito formato da Quagliarella e Muriel. Vediamo quali sono i precedenti dei due attaccanti blucerchiati contro il Genoa. Iniziamo dal buon Fabio che, all’attivo, ha 13 match giocati in campionato e tre di Tim Cup contro la squadra rossoblu. Ha messo a segno 2 gol e due assist: il primo nel match risalente al 2008/2009 con addosso la maglia dell’Udinese, la partita terminò 2-2, il secondo gol invece nel 12/13 con la maglia della Juventus nel pareggio per 1-1. Con la Sampdoria non ha mai realizzato una rete, mentre nel match di andata propiziò con un assist la rete per il compagno di squadra Luis Muriel.

MURIEL, FERNANDES E, OVVIAMENTE, SCHICK – Passiamo proprio a Luis Muriel che ha nove precedenti con il Genoa, divisi in tre vittorie, tre pareggi e tre sconfitte. Con ben tre goal all’attivo è quello che ha fatto meglio: la prima rete risale al 11/12 quando vestiva la maglia del Lecce, la successiva nel 13/14 con quella dell’Udinese e infine nel derby di andata ha messo a segno la sua ultima rete contro il Genoa e la prima in una stracittadina.
Un cliente scomodo è anche Bruno Fernandes che ha un gol all’attivo contro i rossoblu risalente al campionato 13/14 quando vestiva la maglia dell’Udinese nel pareggio per 3-3; poi ovviamente c’è Schick: lui nella partita di andata non trovò spazio, ma è indubbio che la musica sia cambiata e che, in caso di necessità, sarà la prima pedina che Giampaolo sceglierà. Dopotutto le sue statistiche parlano chiaro: Schick entra e segna. E vederlo segnare nel Derby della Lanterna, magari nuovamente dopo essere subentrato e vincere anche grazie ad un suo gol, lo consegnerebbe sicuramente alla storia.