Vialli non si nasconde: «Wembley ’92? Un bene la vittoria del Barcellona»

vialli sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Scivolone dell’ex attaccante della Sampdoria, in ricordo della finale di Coppa dei Campioni contro il Barcellona: «Un bene per il calcio la loro vittoria»

Esattamente 25 anni fa la Sampdoria si arrendeva nella finale della Coppa dei Campioni alla rete di Ronald Koeman, concedendo di conseguenza al Barcellona la possibilità di alzare il trofeo. La storia del club blucerchiato passa anche e soprattutto da Wembley ’92, a cui non rendono onore le dichiarazioni di Gianluca Vialli, protagonista in negativo quella sera: «Sono convinto che senza quella vittoria, il Barcellona non sarebbe quello che è oggi. Per il bene del calcio era giusto che vincesse. Le mie scarpe dovrebbero stare nel museo del Barcellona per le occasioni che ho fallito». Salvandosi in extremis dal fraintendimento, l’ex attaccante doriano ricorda la tristezza e la consolazione del compianto Vujadin Boskov: «Dopo la sconfitta io e Mancini eravamo in lacrime e Boskov ci disse che i veri uomini non piangono per una partita di calcio».

Articolo precedente
bereszynski sampdoriaConvocazioni nazionali: Bereszynski e Linetty volano in Polonia
Prossimo articolo
quagliarellaQuagliarella stringe i denti: «Farò di tutto per esserci con l’Udinese»