Victor Muñoz: «Alla Samp belle vittorie»

mantovani baresi farina
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex centrocampista spagnolo Victor Muñoz racconta la sua esperienza alla Samp

Due stagioni in blucerchiato in un periodo piuttosto proficuo per il club doriano: era la fine degli anni 80 e la Sampdoria era in rampa di lancio per diventare una delle realtà più importanti del calcio italiano ed internazionale, e tra i protagonisti di quella squadra c’era anche un giocatore spagnolo arrivato dal Barcellona, grandissima esperienza e che diede un contributo fondamentale ai primi successi del Doria. L’assist a Gianluca Vialli nella finale di Coppa Italia contro il Napoli per il primo dei 4 gol segnati fu suo, per non parlare della grande prestazione fornita nella notte di Göteborg, quando la Samp battendo l’Anderlecht si aggiudicò la Coppa delle Coppe. Parliamo di Victor Muñoz Manrique, ora 59enne, che in una lunga intervista rilasciata a El Periodico de Aragon ha parlato anche della sua esperienza in blucerchiato.
MUÑOZ: «L’ITALIA? ERA IL MIGLIOR CALCIO DEL MONDO» – In quel periodo non era facile vedere giocatori spagnoli fuori dai confini, lui fu uno dei primi: «Fu una mia iniziativa – ricorda Muñozsi giocava il miglior calcio del mondo e c’erano un grande Milan e l’Inter dei tedeschi. Alla Sampdoria ho avuto la fortuna di vincere la Coppa Italia e la Coppa delle Coppe, anche se perdemmo una finale contro il Barcellona. Maradona? Dal punto di vista tecnico insuperabile, il numero 10 ideale. Era molto forte fisicamente, le sue partenze, le sue sterzate, i suoi colpi, e a Barcellona non è stato il suo periodo migliore. Come compagno poi era molto vicino alla squadra e ai compagni, ma era sempre circondato da un’aura speciale».