Viviano ammette: «Mi sento in debito con i tifosi»

viviano sampdoria pagelle
© foto www.imagephotoagency.it

Viviano non nasconde la rabbia per le due sconfitte consecutive: rialzarsi e ricordarsi di essere la Sampdoria, questo il messaggio del portiere blucerchiato

Emiliano Viviano a margine dell’evento Stelle nello Sport, nella meravigliosa cornice dell’Acquario di Genova, torna a parlare delle due sconfitte maturate contro Crotone e Inter. Tanti pensieri, domande e sensazioni che si susseguono nella testa del portiere della Sampdoria. Voglia di non buttare una bella stagione, recuperare l’autostima, capire gli errori e non ripeterli, questo il messaggio: «Facciamo fatica anche noi a capire cosa sia successo, c’è qualcosa che non è andato per il verso giusto a Crotone e contro l’Inter. Non è solo una questione di risultato, nelle ultime due gare sono mancate le prestazioni. Bisogna cambiare il trend e tornare sul livello sul quale siamo stati tutto l’anno, rischiamo di buttare tutto all’aria. È anche questione di autostima. La squadra ha sempre fatto bene e ha sempre giocato contro tutti. Non è carino fare una figura come quella di domenica scorsa, non è bello per noi stessi, per i tifosi e per la società. Non abbiamo offerto uno spettacolo gradevole, siamo consapevoli».

Non solo cose negative, questa stagione ha visto la Sampdoria per sei mesi al sesto posto e la corsa Europa non è compromessa. Le due prestazioni recenti però sono difficili da digerire: «La classifica è ancora buona, c’è tempo per recuperare. Vorrei giocare già domani. Bisogna essere consapevoli che siamo la Sampdoria, una società importante. Bisogna dare tutto fino all’ultimo secondo. Ora pensiamo a una gara alla volta, bisogna tornare a offrire prestazioni di un certo livello: se c’è la prestazione nel 90% dei casi arrivano anche i risultati. Domenica mi sono sentito quasi in debito con i tifosi, siamo usciti tra gli applausi dopo aver perso 0-5. L’ambiente non dà pressioni, i tifosi non ti chiedono nulla se non sudare la maglia» e sulla stracittadina contro il Genoa «Il Derby si avvicina e sappiamo che è importante, ma ci penseremo a tempo debito. Non è una gara come le altre, ma vale sempre tre punti. Il Genoa è in ripresa, è più in salute dell’andata. Ma queste partite le vince chi è più lucido».

Articolo precedente
bani chievoAffari con il Chievo? Al Bentegodi si parla di Bani
Prossimo articolo
Mantovani: «Credo in Giampaolo, nella squadra e nell’Europa»