Viviano rimpiange i derby: «Samp, non volevo andarmene»

viviano sampdoria genoa
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex portiere blucerchiato Viviano rimpiange i derby, e non solo: «Samp, non avrei voluto andare via. Domenica la seguirò in tv»

Dopo ben quattro anni, la Sampdoria affronterà per la prima volta un Derby della Lanterna senza Emiliano Viviano tra i pali. L’ex portiere blucerchiato, accasatosi in estate allo Sporting Lisbona, è intervenuto ai microfoni di Telenord per commentare la sfida contro il Genoa, in programma domenica sera al “Ferraris”: «Seguirò il derby in televisione. Vedo, so, leggo tutto, resta l’ansia pre-derby, come al solito. Entrambe ci arrivano in un momento non molto positivo, mi aspetto una gara un po’ tesa. È una partita speciale, ma resta una partita di calcio. Vince chi resta più lucido – prosegue l’estremo difensore – cercando di restare fuori dalle pressioni e dal fatto che si stia disputando un derby. Serve giocare a calcio, cercando di fare le cose nel modo migliore. Sono consapevole che non sia semplice, abbiamo visto pochi derby giocati bene, chi ci riesce ha maggiori possibilità di farcela».

Innegabile la nostalgia per Genova e la Sampdoria, che in questi giorni si fa sentire particolarmente: «È la mia seconda esperienza all’estero in carriera. Sono tante le cose che mi mancano, ho vissuto quattro anni bellissimi a Genova, sia in città che nella squadra. Mancano tante cose che fanno poi parte della quotidianità. Purtroppo sono state fatte delle scelte e sono state intraprese strade diverse, bisogna abituarcisi. Mi è dispiaciuto lasciare la Sampdoria, lo sanno tutti, non era mia intenzione andare via. Sono comunque rimasto in ottimi rapporti con il presidente Ferrero e i dirigenti, con i quali mi sento tutt’ora. Sono state fatte scelte diverse, bisogna accettarle. L’affetto verso i colori blucerchiati resta intatto», ha concluso il classe ’85.

Articolo precedente
enrico mantovaniL’appello di Mantovani: «Il derby sia un momento di riflessione»
Prossimo articolo
Defrel SampdoriaDefrel vede il derby: «L’atmosfera è elettrizzante. Tifosi, io sono pronto»