Vizoco e Di Francesco inseparabili: chi è il nuovo preparatore atletico

nicandro vizoco roma
© foto www.imagephotoagency.it

Di Francesco e il fedelissimo Vizoco: scopriamo di più sul nuovo preparatore atletico della Sampdoria

In concomitanza della firma di Eusebio Di Francesco con la Sampdoria, arrivata nella giornata di sabato, anche il suo staff tecnico è stato messo sotto contratto con i blucerchiati. Tra tutti i collabotari, spicca certamente il nome di Nicandro Vizoco, di ruolo preparatore atletico, nonché vera e propria costante nei team che il tecnico abruzzese ha voluto al suo fianco nelle varie esperienze vissute sulle panchine d’Italia.

Vizoco, a differenza della gran parte dei suoi colleghi, ha un passato da giocatore. Anzi, da bomber, seppur delle serie minori molisane. Insomma, parla la stessa lingua dei calciatori di cui si deve occupare, e sarà forse per questo che il feeling con Di Francesco non è mai venuto meno: il loro sodalizio iniziò nel 2007, quando l’attuale tecnico blucerchiato, da poco appesi gli scarpini al chiodo, aveva intrapreso una breve avventura da dirigente proprio in Molise, nel Val Di Sangro, trovando proprio Vizoco – fresco di laurea in Scienze Motorie – in qualità di collaboratore tecnico nello staff di Danilo Pierini, oggi vice di Di Francesco alla Samp.

Dopo quella esperienza insieme, i due non hanno mai più preso strade diverse e, fin dall’esordio come allenatore sulla panchina della Virtus Lanciano in C1, Di Francesco si è affidato al classe ’78. L’esperienza a Pescara, sempre in C1, conclusasi con una promozione ai playoff, poi a Lecce, quella quinquennale con il Sassuolo e infine con la Roma – che ha visto il raggiungimento della semifinale di Champions League – hanno forgiato sempre di più l’amicizia e la stima reciproca. Non poteva fare eccezione proprio la Samp, che testerà ancora una volta la bontà del loro operato.

In una vecchia intervista, Vizoco parlava così del suo rapporto con il tecnico pescarese: «Mi sono trovato al posto giusto al momento giusto, ma soprattutto ho avuto la fortuna di incontrare una persona eccezionale come Eusebio Di Francesco. Che tipo è? Per me è un fratello maggiore dotato di grandissima sensibilità e umanità, uno di quelli che ha lasciato ricordi indelebili ovunque è stato. Sotto il profilo professionale – spiegava ad altomolise.net – è un amante del calcio offensivo. Penso sia la sintesi tra Zeman, a cui si ispira, e Capello, che ha avuto alla Roma». E sul suo ruolo di preparatore atletico: «Questo è un lavoro in cui non devi dare niente per scontato. La preparazione fisica dei calciatori non è come la matematica. Esistono molteplici variabili e non sempre due più due fa quattro».


VUOI RESTARE AGGIORNATO SULLA SAMPDORIA? SCARICA LA NOSTRA APP!