Zapata non vede l’ora: «Qui voglio superarmi, sabato dobbiamo vincere»

zapata sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Duvan Zapata scalpita per l’esordio con la Sampdoria: «Voglio superare il mio record di gol e far crescere la squadra. Con la Roma per i tre punti»

Dopo un’estate passata da fuori rosa con il Napoli, Duvan Zapata è pronto a rimettersi nuovamente in gioco con la maglia della Sampdoria. Il colombiano è arrivato l’ultimo giorno di calciomercato dopo estenuanti trattative con il club azzurro e sabato sera esordirà al “Ferraris” in occasione del match contro la Roma: «Sono felice di essere finalmente qui. Ho approfittato della sosta delle nazionali per migliorare fisicamente e aspettare il match di sabato, che è molto importante. Ho voluto fortemente la Sampdoria – racconta a Premium Sport , il loro interesse era forte su di me e ho puntato tutto su questa squadra. Ferrero ha avuto tanta pazienza, trattare col Napoli non è cosa facile. Lo ringrazio, perché ha fatto un grosso sforzo per portarmi qua». Non si sono incrociati a Genova per poco, ma fino a qualche mese fa anche il suo connazionale Luis Muriel vestiva blucerchiato: «Siamo molto amici – rivela Zapata -, gli chiederò qualche consiglio, dato che è stato a lungo qui». 

Ogni inizio può comprensibilmente apparire più difficile, ma l’attaccante ex Udinese prevede un futuro roseo qui alla Sampdoria: «Ogni giorno sto migliorando la mia condizione atletica e capendo sempre più quello che Giampaolo vuole da noi attaccanti. Abbiamo tante chance davanti e tutti insieme possiamo fare il bene della squadra. Ai tifosi voglio dire che da me avranno sempre professionalità e lotta su tutti i palloni – garantisce il classe ’91 -. Giampaolo lavora molto bene, ha un grande staff e i compagni sono ottimi: faremo bene». L’esordio con la maglia della Samp avverrà proprio nello stadio in cui Zapata ha cominciato la sua avventura in Italia: «La mia prima sfida in Serie A me la ricordo bene, ho esordito con il Napoli contro il Genoa, qui a Marassi. Speriamo che questo stadio continui a essere speciale per me. Con la Roma sarà una gara molto intensa per il modo di giocare delle due squadre ma, al di là di questo, penso che i tre punti debbano rimanere qui a Genova». Che sia arrivato solo da qualche giorno, poco importa. Il nuovo bomber blucerchiato ha già le idee chiare in testa: «I miei obiettivi personali – conclude – saranno far crescere la squadra e superare le 11 reti segnate lo scorso anno a Udine».