Zenga: «Montella? Se uno è bravo, lo resta. Eder…»

zenga sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex-tecnico blucerchiato: «Adoro Eder, un uomo con la “u” maiuscola. Montella veniva da un’esperienza stranegativa alla Samp…»

Ora padre e marito a tempo pieno dopo l’esonero da Wolverhampton, l’ex-tecnico della Sampdoria Walter Zenga è tornato a parlare a proposito del prossimo Derby di Milano, che vedrà protagonisti parecchi ex-blucerchiati.
MONTELLA – L’Uomo Ragno ha speso parole al miele per Vincenzo Montella, tecnico che lo aveva rimpiazzato sulla panchina genovese con scarsi risultati, ma che adesso sta trascinando il Milan in vetta alla classifica: «Montella veniva da un’esperienza stranegativa alla Samp: arrivò e sembrava Clinton, il sicuro vincitore, ma capita che vinca Trump. Ma uno bravo resta bravo – chiarisce – ha preso forza da quell’esperienza per gestire una squadra nuova e adattare il suo gioco agli uomini che ha trovato».
EDER – Sponda Inter, invece, troviamo Eder Citadin Martins. L’attaccante aveva raggiunto la sua miglior forma sotto la gestione Zenga, per poi lasciare anche lui la Sampdoria a gennaio: «Eder lo adoro – dichiara senza mezzi termini alla Gazzetta dello Sport – un superprofessionista e uomo con la “u” maiuscola».