Ziegler incredulo: «Vicino a Genova, poteva succedere a me»

ziegler sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex terzino blucerchiato non dimentica Genova: «Condoglianze alle vittime del crollo di ponte Morandi. Poteva succedere a me»

La notizia della tragedia consumatasi due giorni fa a Genova ha ormai fatto il giro del mondo. Il crollo di ponte Morandi ha stretto attorno al capoluogo ligure un cerchio di solidarietà, che è arrivato perfino negli Stati Uniti, dove Reto Ziegler – ex terzino blucerchiato ora in forza al Dallas FC – è venuto a sapere dell’accaduto. Dopo aver postato, nella giornata di ieri, una foto su Instagram raffigurante un nastro nero affiancato al logo della Sampdoria, il difensore svizzero ha fatto presente la sua vicinanza alla città tramite il quotidiano Blick: «Sto male, sono triste per le famiglie colpite».

Genova è stata la sua casa per quattro lunghi anni e tutt’ora richiama alla mente ricordi indimenticabili. Il dolore è tanto adesso: «Sì, sarebbe potuto succedere anche a me. La città non è grande – ricorda – percorrevo spesso in auto quel ponte. Le autostrade in Italia non hanno la stessa qualità di quelle svizzere. Anche i tunnel non sono dei più moderni, quasi non sono illuminati a volte. Esprimo le mie condoglianze a tutte le persone coinvolte», ha concluso Ziegler.

🙏🏻 #Genova

Un post condiviso da Reto Ziegler (@ziegler_reto) in data:

Articolo precedente
ferrero sampdoriaSampdoria-Fiorentina, ufficiale il rinvio. Ferrero: «Atto di solidarietà»
Prossimo articolo
niangNiang, arriva l’offerta della Samp: le cifre