Connettiti con noi

Hanno Detto

Caso Juventus, Abodi: «Aspetto le motivazioni. Proporrò un intervento»

Pubblicato

su

Andrea Abodi, ministro dello Sport, ha parlato del caso Juventus dopo la penalità di quindici punti inflitta dalla Corte Federale d’Appello

Andrea Abodi, Ministro dello Sport, ha parlato del caso Juventus dopo la decisione della Corte Federale d’Appello di infliggere quindici punti di penalizzazione ai bianconeri. Ecco le sue dichiarazioni rilasciate a margine dell’evento Allenare l’azzurro presso il CONI.

MOTIVAZIONE – «Aspetto le motivazioni e chi ha la responsabilità spieghi questa decisione e perché non ne sono state prese altre. Dopo c’è una responsabilità politica di cambiare le regole, nel rispetto dell’autonomia dello sport, perché fenomeni degenerativi vengano limitati. E limitata sia l’interpretazione di questi fatti».

TRASPARENZA – «Noi vogliamo comunque che lo sport sia trasparente, efficiente, dignitoso e punti alla credibilità e alla reputazione. Quello che sta succedendo non contribuisce a questi obiettivi. E’ probabile che io debba proporre un intervento per il miglioramento della trasparenza, l’efficienza della giustizia sportiva e dei modelli di gestione dello sport professionistico».

TIFO – «Mi auguro comunque che tutto non diventi una questione di tifo. Diventando quasi una partita di calcio dove le squadre sono contrapposte, poi capisco che i tifosi la vivano così».

News

Video

Sampdoria News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 44 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a U.C. Sampdoria S.p.A. Il marchio Sampdoria è di esclusiva proprietà di U.C. Sampdoria S.p.A.