Acquisto Ferraris, incontro Bucci-Pessina: la situazione

Ferraris asta
© foto www.imagephotoagency.it

In attesa del bando per l’acquisto del “Ferraris” da parte di Samp e Genoa, si fa avanti Pessina costruzioni: ecco il progetto esposto a Bucci

La questione relativa all’acquisto dello stadio “Ferraris” da parte di Sampdoria e Genoa continua a trascinarsi senza una soluzione precisa. Il problema principale è dato dalla perizia effettuata dall’Agenzia del Territorio, che ha stimato il valore dell’impianto in 18 milioni di euro. Troppi secondo le due società, che speravano di chiudere l’accordo intorno a 10 milioni. Cosa succederà dunque adesso? Nelle prossime settimane verrà pubblicato un bando per l’acquisto dello stadio, bando che, data la stima della perizia, dovrebbe partire da una base d’asta di 16 milioni – per legge non si può scendere di più del 10% del valore stimato – che non troverà però acquirenti. C’è però un’altra possibilità che si sta delineando, secondo Il Secolo XIX: ieri è andato infatti in scena l’incontro fra il sindaco Bucci e i rappresentanti di Pessina costruzioni – con il presidente Massimo Pessina in testa -, azienda specializzata nella costruzione e ristrutturazione di impianti sportivi e che sta curando l’ammodernamento del “Mugnaini”.

L’idea prospettata al sindaco genovese è quella di un project financing, dunque di un “prestito” a lungo termine che vada a ripianarsi poi con le attività e i guadagni ottenuti dal progetto stesso, in questo caso dallo stadio. Andrebbe dunque in questo caso trovato l’imprenditore disposto a finanziare il progetto, imprenditore che potrebbe essere individuato proprio grazie all’intercessione dell’impresa edile. L’idea di Pessina sarebbe in questo momento quella di delineare inoltre un progetto – entro tre mesi – per l’ammodernamento del “Ferraris”, in modo da renderlo un impianto appetibile non solo per il calcio, ma anche per attività differenti che possano generare ulteriori guadagni. In attesa dunque del bando da parte del Comune, Sampdoria e Genoa saranno chiamate a valutare questa opportunità che porterebbe nuovi attori a lavorare sul progetto del nuovo Marassi.

Articolo precedente
gavillucci arbitro aia serie aSerie A, che novità: le immagini del VAR sui maxischermi
Prossimo articolo
Saponara SampdoriaIdea Saponara sulla trequarti: contatto con l’agente