Acquisto Ferraris: Sampdoria e Genoa valutano la proposta di Bucci

Sampdoria Hellas Verona
© foto www.imagephotoagency.it

Il sindaco Bucci propone un fondo per l’acquisto del “Ferraris”: Sampdoria e Genoa entrerebbero con quote sbilanciate, ma solo all’inizio

Tiene in banco, sia in casa Sampdoria che in casa Genoa, la vicenda legata all’acquisto dello stadio “Ferraris”. Ad oggi, alcuni spiragli verso un possibile raggiungimento dell’obiettivo si iniziano a vedere: il sindaco di Genova Marco Bucci – riporta Telenord – avrebbe infatti proposto alle due società l’apertura di un fondo per l’acquisto dell’impianto – al quale si procederà tramite un bando pubblico -, concedendo quindi una corsia preferenziale a chi da decenni lo utilizza per le partite casalinghe. Se la situazione economica dei blucerchiati non desta particolari preoccupazioni, quella della società rossoblù appare più incerta, anche per via della possibile cessione in vista: è per questo che i due club avrebbero la possibilità di acquisire percentuali diverse del fondo in questione, con il socio di minoranza – in questo caso, il Genoa – che si impegnerebbe comunque ad alzare la propria quota negli anni avvenire. Il Genoa ha dato segnali di apertura all’ipotesi tramite l’amministratore delegato Alessandro Zarbano: consistente cambio di posizione, quindi, dopo le dichiarazioni di Enrico Preziosi di alcune settimane fa, con le quali il patron rossoblù aveva espresso il desiderio di prendere in gestione e rinnovare la struttura senza la presenza dei rivali cittadini. Per quanto riguarda la Sampdoria, durante l’ultimo incontro con Bucci il presidente Massimo Ferrero aveva già manifestato la volontà di procedere con l’acquisto dello stadio, ma anche chiarito che il prezzo dovrà inevitabilmente scendere sotto i 10 milioni di euro, data la consistente mole di interventi di restauro, ampliamento e miglioria di cui il “Ferraris” necessita.