Ag. Lasagna: «Kevin alla Samp? Si può riprendere il discorso…»

lasagna carpi
© foto www.imagephotoagency.it

L’agente di Kevin Lasagna apre alla Sampdoria: «Non escludo si possa riprendere il discorso iniziato l’anno scorso…»

Questa prima parte di campionato non ha visto una grande alternanza di attaccanti tra le fila della Sampdoria. Mister Giampaolo ha puntato quasi sempre sui suoi due titolari Luis Muriel e Fabio Quagliarella, con Schick che piano piano sta riuscendo a ritagliarsi i suoi spazi a suon di gol. Chi è rimasto in disparte è certamente Ante Budimir, che potrebbe già a gennaio lasciare il club per trovare minutaggio in altri club: la pista più calda è quella che lo vedrebbe vestire la maglia del Pescara, ma non è la sola, e a quel punto la dirigenza blucerchiata dovrebbe mettersi alla ricerca di un profilo non troppo impegnativo per sostituirlo.
LASAGNA-SAMP, SI PUO’ FARE – Uno dei nomi sondati per colmare questo possibile vuoto è quello di Kevin Lasagna, attaccante del Carpi che l’anno scorso aveva ben figurato nella sua prima stagione in Serie A. Il suo agente Massimo Briaschi, intervenuto ai microfoni di calciomercato.com, si è così espresso a riguardo: «Con la Sampdoria, in effetti, ci fu qualche contatto la scorsa estate, ma poi non se ne fece nulla. Non escludo tuttavia che con la riapertura del mercato si possa riprendere il discorso laddove lo si era interrotto. Per quanto riguarda il Genoa, invece, io non ho mai sentito nessuno», ha smentito il procuratore.
CONCORRENZA – Su Lasagna, comunque, pare non esserci solamente l’interesse della Sampdoria: «Kevin è un ragazzo davvero fantastico, non solo dal punto di vista sportivo ma anche personale, sono convinto che farebbe la fortuna di diverse squadre di Serie A. Ha già dimostrato lo scorso anno di poter dire la sua anche nella massima serie e anche in questa stagione in B, dove ha già segnato 8 reti, sta continuando a esibire doti notevoli. Non a caso in molti si stanno interessando a lui – rivela l’agente del classe ’92 – e non soltanto in Italia, ecco perché non mi meraviglierei di vederlo cambiare maglia già il prossimo mese. In A ci sono almeno un paio di club che lo seguono molto da vicino e lo stesso vale anche per la Premier League. Ovviamente tutti dovranno però fare prima i conti con il Carpi».