Agguato armato sventato, tre arresti: c’è il padre di Fiorillo

fiorillo pescara
© foto www.imagephotoagency.it

Avrebbe fornito le armi ad altre persone per un agguato: il padre dell’ex blucerchiato Fiorillo arrestato a Genova

Sono giorni difficili per l’ex portiere della Sampdoria Vincenzo Fiorillo, ormai da due stagioni in forza al Pescara. Il padre, Silvio, è stato arrestato sabato scorso poiché coinvolto, insieme ad altre due persone, in un sospetto agguato armato: già con precedenti di truffa e ricettazione alle spalle, l’uomo è stato arrestato nella sua casa di Oregina – in cui è stata trovata una pistola – perché, secondo gli inquirenti, avrebbe fornito le armi necessarie a mettere in atto il piano. L’inchiesta, coordinata dal pm Federico Manotti, ha portato agli arresti vicino a Forte Begato di Massimo Lombardi – 56 anni, salernitano – e di Sebastiano Colosimo, calabrese di 59. Una terza persona, già ricercata dalla Polizia, è riuscita a scappare e possiede un documento d’identità falso. I tre – tutti con pesanti precedenti tra omicidio, droga e associazione a delinquere – al momento dell’arrivo degli agenti stavano dormendo in una macchina, noleggiata in Piemonte, e dentro a un borsone sono stati trovati biglietti con annotati alcuni numeri di telefono e indirizzi, materiale adesso al vaglio degli investigatori.

Articolo precedente
giampaolo sampdoriaLa Juventus ci prova: proposto Thiam alla Sampdoria
Prossimo articolo
osti sampdoria ferrariDalla Romania: Dragos Nedelcu vicino alla Sampdoria