Finalmente Andersen: ecco l’esordio in Serie A

Andersen Sampdoria
© foto FC Twenter TV

L’infortunio di Bereszynski ha avuto un secondario e positivo effetto: Andersen ha finalmente esordito in Serie A con la maglia blucerchiata

Quando Bereszynski si è accasciato a terra e ha chiesto il cambio nella partita di ieri pomeriggio contro l’Udinese, molto tifosi doriani si saranno chiesti “E ora chi manda in campo Giampaolo?”, considerando soprattutto il fatto che Sala non appariva nemmeno nella lista dei convocati. Quando lo speaker ha annunciato il cambio, non pochi saranno rimasti sorpresi nel vedere che dalla panchina doriana si era alzato Joachim Andersen, uno degli “invisibili”, o quasi, dello spogliatoio blucerchiato.

Sì, perché Andersen fino ad ora aveva giocato solo in Coppa Italia, mai in campionato: il difensore centrale danese acquistato in estate dal Twente aveva insomma l’abbonamento alla panchina per quanto riguarda le gare di Serie A, data anche la grande forma del giocatore che avrebbe dovuto eventualmente sostituire, Matias Silvestre. Questa volta, invece, un po’ spinto dall’emergenza e un po’, sicuramente, per premiare il lavoro del giovane difensore in allenamento, Giampaolo ha deciso di far entrare proprio il numero 3, che ha così bagnato il suo esordio in A con una preziosa vittoria, in attesa di ricevere maggiore considerazione e di poter essere egli stesso più utile alla causa blucerchiata a partire magari dal prossimo anno.