Connettiti con noi

News

Dall’inquinamento di prove al pericolo di fuga: i reati di Ferrero

Pubblicato

su

Arresto Ferrero, ecco le tre motivazioni che hanno convinto la magistratura a procedere con la custodia cautelare

Massimo Ferrero è stato arrestato a Milano e condotto al carcere di San Vittore, mentre i magistrati devono ancora decidere se accogliere la sua istanza di trasferimento a Roma.

Sono tre le motivazioni che hanno convinto la magistratura a procedere con la custodia cautelare e non concedere gli arresti domiciliari. La prima sarebbe la reiterazione del reato, la seconda l’inquinamento delle prove e la terza il pericolo di fuga.