Atalanta-Sampdoria, Giampaolo: «Siamo feriti, non morti»

giampaolo sampdoria
© foto Valentina Martini

Atalanta-Sampdoria, niente conferenza per Giampaolo che, alla vigilia, rilascia un’intervista a SampTV per presentare il match contro i nerazzurri

Giampaolo ha avuto poco tempo per preparare la sfida, in trasferta, contro l’Atalanta. Il ritiro è comunque servito a fare gruppo e la squadra, al netto delle defezioni per infortuni e assenze per squalifica, è pronta a dare tutto per migliorare la prestazione di Chievo e, magari, strappare un punto sul campo dell’Atalanta. Il tecnico doriano ai microfoni di SampTV commenta la situazione della sua squadra: «Il ritiro ci è servito per recuperare le energie fisiche e mentali, per preparare al meglio la partita di domani, era già stato programmato ed è stato positivo. È stata una precisa scelta da parte dei calciatori. L’avversario ha valore e lo sappiamo, però la mia squadra a Verona è tornata ad essere quella che conosciamo sul piano di gioco. Bisogna continuare a lavorare, ci sono dei momenti difficolta: la squadra è ferita, non siamo morti. Sono certo che chi giocherà darà il suo contributo. Qualcuno è fuori, qualcuno non è da rischiare perché non sta bene: non mi importa delle defezioni, voglio vedere una partita di contenuti che sia migliore di quella giocata contro il Chievo sui novanta minuti. Bisogna giocare tutta la partita con la stessa intensità e sostanza: credo che quelli che scenderanno in campo possano essere competitivi. Voglio fare le ultime nove partite in crescendo, sempre con l’atteggiamento giusto: ora pensiamo all’avversario di domani che è di valore, che ha pagato qualcosa per i tanti impegni. Da domani sera penseremo al derby ma ci sarà tempo e modo di parlarne».

Articolo precedente
moviola sampdoria-pescaraAtalanta-Sampdoria, arbitra Pasqua: quarta volta con i blucerchiati
Prossimo articolo
gasperini atalanta-sampdoriaAtalanta-Sampdoria, Gasperini: «Vinciamo e stacchiamoli»