Babacar si candida titolare: può essere la “bestia nera” della Samp?

© foto www.imagephotoagency.it

Un solo gol nel match tra Fiorentina e Bologna, l’autore è Babacar subentrato nel secondo tempo rilevando lo zoppicante Kalinic. Il messaggio a Sousa è chiaro: Babacar vuole la titolarità

Tante soluzioni di attacco per la Fiorentina di Paulo Sousa contro la Sampdoria, nel match delle 12:30 della prossima giornata. Alla ripresa i viola valuteranno le condizioni dell’attaccante croato per vedere se sarà titolare contro i blucerchiati: una sua ipotetica assenza però non preoccupa la Fiorentina che, con i tanti cambi a disposizione ha dimostrato di essere coperta. Khouma Babacar è sicuramente il primo indiziato per un posto da titolare contro la Sampdoria e lui stesso si candida per un posto dal primo minuto, come afferma al termine della gara ai microfoni di Sky Sport: «Ho fatto gol per tutta la squadra, è una vittoria importante per il nostro percorso e per andare avanti. Crediamo ancora in questa classifica, altrimenti avremmo appeso le scarpe al chiodo e avremmo smesso di giocare. Voglio sicuramente giocare di più, ma devo lavorare, aspettare il mio momento e fare come oggi. Abbiamo davanti otto partite, tutte da vincere». L’attaccante con le sue caratteristiche può essere veramente pericoloso per la Sampdoria: dovranno fare attenzione soprattutto sui calci piazzati. Babacar è forte di testa, contro il Bologna infatti il gol è arrivato con una incornata propiziata dall’assist di Milic. Le sue lunghe leve e la sua mole (è alto 1.91 cm per una stazza di 85 kg circa) possono fare la differenza nell’attacco viola, dovranno fare molta attenzione Silvestre e Skriniar in marcatura. I suoi precedenti contro la Sampdoria risalgono dal campionato Primavera, è anche un rigorista, oltre ad essere un giocatore capace a procurarsi il tiro dal dischetto, tutte caratteristiche a cui i difensori blucerchiati dovranno fare attenzione. Inoltre è decisivo a partita in corsa, un po’ come Schick: il numero 30 quest’anno è arrivato a quota 10 gol, anche se distribuiti tra campionato e coppa. Dalla sua Sousa ha schierato una squadra sperimentale contro il Bologna e potrebbe riproporla qualora non recuperi alcune pedine fondamentali o dovesse perderne di ulteriori: erano assenti Gonzalo, Vecino e Bernardeschi. Inoltre Saponara e Chiesa sono subentrati solo nel secondo tempo.

 

Articolo precedente
iachini sampdoriaIachini elogia la Samp: «È in salute, attenta Fiorentina»
Prossimo articolo
schick sampdoriaAg. Schick: «Samp squadra forte, Patrik valore aggiunto»