Connettiti con noi

Focus

Benevento Sampdoria: top e flop del match VOTI

Francesca Faralli

Pubblicato

su

Benevento Sampdoria, i top e i flop del match della diciannovesima giornata del campionato di Serie A: Keita fa il minimo, si salva Damsgaard

La Sampdoria conquista il terzo pareggio in Serie A nella stagione 2020/21 contro il Benevento nella seconda giornata del girone di ritorno. Dopo la sconfitta contro la Juventus, nel match valido per la 20a giornata del campionato di Serie A, i blucerchiati di Claudio Ranieri non riescono a imporsi al Vigorito. I top e i flop del match del match.

LEGGI ANCHE – Benevento Sampdoria: gli highlights del match


Benevento Sampdoria: i top del match

Damsgaard 7 – Entra e incide in maniera decisa sul match. Occasione personale al 78esimo minuto di gioco e poi assist perfetto per Keita che va in rete.

Keita 6 – Un solo tiro pericoloso per l’attaccante blucerchiato nel primo tempo (la girata deviata da Montipò). Nel secondo tempo sfrutta l’ottimo assist di Damsgaard e porta in pareggio la Sampdoria.

Yoshida 6 – Entra in campo in un momento in cui la Sampdoria è fortemente in difficoltà e cerca di mettere ordine, con fatica estrema. Dopo il pareggio si mette in luce per due colpi di testa che sfiorano il gol.


Benevento Sampdoria: i flop del match

Jankto 5 – Partita rivedibile per il centrocampista della Sampdoria. È sicuramente l’unico a creare situazioni pericolose (più nel primo tempo che nel secondo) come la svirgolata che manda in rete Torregrossa, gol annullato per fuorigioco, o l’azione che cerca di mandare in porta Keita. Bilancia le buone intenzioni però con errori marchiani. Sparisce nella seconda frazione.

Thorsby 5 – Primo tempo da mani nei capelli, non per voglia e abnegazione (nessuno contesta l’impegno) ma per concretezza. Si trova per ben due volte il pallone tra i piedi in area e non riesce a deviarlo in porta. Fatica come tutti gli altri nel secondo tempo, soprattutto dopo il vantaggio della squadra di Inzaghi.

Candreva 5.5 – Ranieri alla vigilia aveva sottolineato la difficoltà dell’esterno nell’essere continuo nelle prestazioni e il primo tempo contro il Benevento non è tra i migliori giocati.

Advertisement