Connettiti con noi

Avversari

Bologna, Barrow: «Sampdoria, voglio il gol. Mihajlovic meglio di Gasperini»

Pubblicato

su

Musa Barrow si racconta in una lunga intervista al Corriere dello Sport: dalla voglia di tornare a segnare al rapporto con Mihajlovic

Musa Barrow si racconta ai microfoni del Corriere dello Sport. L’attaccante del Bologna vuole tornare a segnare, magari già contro la Sampdoria, e ringrazia Sinisa Mihajlovic per i consigli preziosi.

TORNARE AL GOL – «Quest’anno non è finito. Posso ancora andare in doppia cifra. Ho fatto cinque gol, l’anno scorso nove. Ho dodici partite per arrivare a dieci».

MIHAJLOVIC – «Lui crede nel mio talento. Mi dice che devo sentire il difensore. Se non sento il difensore, mi porta via la palla. Ci sto provando. Quando sbaglia Mihajlovic si scusa, anche con noi giovani. Cerca sempre di fare la partita. Palla a terra e via. Anche contro il Barcellona. Gasperini gioca uno contro uno, ogni giocatore ha il suo marcatore».

GASPERINI – «Ho un rapporto migliore con Mihajlovic. Gasperini vuole il risultato, è duro. Non mi capiva. Da Mihajlovic vado e gli dico che voglio parlare. Lui mi ascolta e mi dà consigli, mi dice che cosa devo chiedere a me stesso. Si arrabbia anche lui, ma sono abituato. In certe partite mi chiama venti volte. Gasperini mi chiedeva tanto, ma non mi capiva. Un allenatore deve sapere come è fatto un giocatore. Se ti stimola, ti fa stare bene».

ZAPATA – «All’Atalanta iniziai bene con una tripletta. Tanto che il mister non voleva un altro attaccante. Presero Zapata per farmi da secondo. Prime cinque partite le ho giocate io. Poi lui è entrato contro il Bologna e non si è più fermato».

PALACIO – «Quando vedi che lui dà l’anima tu non hai scuse. Parlo e cerco di rubare qualcosa anche da lui».

Advertisement