Bordon ricorda Mantovani: «Non badava a spese»

paolo mantovani striscione
© foto Foto @SampNews24

Bordon ricorda l’arrivo alla Sampdoria di Mantovani. E sul presidente: «Non badava a spese per la squadra»

L’ex portiere della Sampdoria Ivano Bordon, blucerchiato tra il 1983 e il 1986, ricorda l’arrivo alla corte di Paolo Mantovani ai taccuini di milanosportiva.com: «Alcuni amici mi avevano fatto sapere che la Sampdoria aveva bisogno di un portiere. Con il Presidente Paolo Mantovani trovo l’accordo su tutto. Pronto per una nuova avventura, chiudo la mia esperienza in nerazzurro con 382 presenze, 2 scudetti, 2 Coppe Italia e un mondo di ricordi».

«Il calendario mi mette subito alla prova: la trasferta contro l’Inter non può lasciarmi indifferente, sono emozionato come poche volte mi è successo. La mia giornata è comunque speciale, vinciamo in rimonta. Ma sono triste per quel pubblico che mi applaude ancora. Scanziani mi ha fatto conoscere l’ambiente sampdoriano, mi ha aiutato nell’inserimento. Sono cose che non dimentichi. ll presidente Paolo Mantovani, da vero tifoso e grande esperto di calcio, non bada a spese per la squadra. C’era anche un giovane attaccante, veloce e dotatissimo tecnicamente che gioca con i calzini arrotolati».