Borghi: «Sampdoria, mercato intelligente. Candreva? Fa la differenza»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Stefano Borghi, giornalista e telecronista sportivo, ha voluto parlare della forma attuale della Sampdoria, dopo la vittoria contro l’Udinese

Stefano Borghi, giornalista e telecronista di DAZN, ha voluto analizzare la situazione in casa Sampdoria, dopo la vittoria ottenuta contro l’Udinese nell’ultimo turno di Serie A. Ecco le parole rilasciate sul suo canale YouTube.

TRASFORMAZIONE – «L’esempio Sampdoria è chiaro: è stata sì trasformata dall’allenatore Ranieri con la sua praticità, il suo savoir faire anche le sue idee, però la Sampdoria ha anche trovato la svolta attraverso un mercato molto intelligente».

CANDREVA – «Nel corso del 2020 sono arrivati giocatori come Candreva, un giocatore che porta esperienza, soluzioni per situazioni specifiche. Sta giocando, facendo assist, è un giocatore che fa la differenza a quelle latitudini di classifica».

TALENTO – «É arrivato uno come Keita, che non ha ancora continuità ma che ha portato surplus di talento, soprattutto se abbinato all’eterno Quagliarella. Sono arrivati giovani, scommesse fino a un certo punto, penso a Damsgaard, un giocatore che si deve ancora completare ma è un capitale importante, scovato in un campionato non di prima fascia, ma con delle caratteristiche precise».