Bosotin lotta per la cessione. E piomba a Corte Lambruschini

bosotin
© foto www.imagephotoagency.it

Bosotin senza requie per la cessione della Sampdoria, oggi il blitz a Corte Lambruschini: potrà parlare col vicepresidente Romei

Claudio Bosotin non perde tempo in chiacchiere, preferisce i fatti. Ed è per questo che nella giornata di oggi, il fondatore degli Ultras della Sampdoria ed ex magazziniere della società blucerchiata – un vero e proprio idolo della tifoseria – è piombato a Corte Lambruschini. Il Boso si è recato in sede per chiedere un colloquio con il vicepresidente doriano Antonio Romei, che però non era in sede: tuttavia, il segretario generale Massimo Ienca e l’addetto alla biglietteria Sergio Tantillo lo hanno ricevuto, promettendogli un appuntamento la prossima settimana.

Anche se l’obiettivo prefissato non è stato raggiunto, Bosotin ha lasciato con aria soddisfatta il quartier generale della Samp: «Ma lo sarò veramente solo quando Ferrero avrà lasciato la Sampdoria», ha dichiarato ai microfoni di Primocanale. Il leader dei Vecchi Ultras lo scorso mese aveva organizzato un incontro con Edoardo Garrone in piazza ad Albaro per tentare di cacciare Massimo Ferrero dalla presidenza blucerchiata, ma non sembra intenzionato a placare la propria voglia di vedere Gianluca Vialli alla guida del club.