Caicedo fa pace con la Sud: «Non volevo essere offensivo»

caicedo esultanza lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Caicedo torna sull’esultanza sotto la Sud in Sampdoria-Lazio: «Era un foto, ma non volevo essere offensivo verso i tifosi»

Quello di Felice Caicedo è stato senza dubbio uno dei gol più amari subiti quest’anno dalla Sampdoria. Nella gara contro la Lazio dello scorso dicembre, i blucerchiati si sono fatti rimontare al 91′ da una rete dell’attaccante ecuadoriano, lucido nello sfruttare un patatrac difensivo degli avversari. Oltre al 2-1 che ha strappato i tre punti alla Sampdoria, il pubblico del “Ferraris” non ha gradito l’esultanza troppo plateale in cui il biancoceleste si è esibito sotto la Gradinata Sud.

Intervento ai microfoni di Lazio Style Channel, Caicedo è tornato dopo mesi a parlare di quel gol che ha fatto tanto discutere e si è voluto rappacificare con la tifoseria doriana: «Spero di continuare a segnare gol decisivi, nonostante la Lazio abbia un organico fantastico e tante soluzioni di gioco. Voglio dare il massimo e contribuire con reti come quella con la Sampdoria o il Nizza. L’esultanza a Genova? Sì, era una fotografia, ma è sembrato uno scatto fatto alla loro curva. Non volevo essere offensivo nei confronti dei loro tifosi».

Articolo precedente
rok vodisekL’agente di Vodisek svela: «Giocherà in Italia». Napoli davanti alla Samp
Prossimo articolo
primavera sampdoriaL’Italia apre alle squadre B: come giocherà la Sampdoria