Cairo incoraggia Mihajlovic: «Alla Sampdoria ha fatto cose importanti»

© foto www.imagephotoagency.it

Cairo incoraggia Mihajlovic dopo l’esonero: «E’ un buon allenatore, alla Samp ha fatto cose importanti. Mazzarri? Provai a convincerlo nel 2007, ma aveva l’accordo con i blucerchiati»

L’esonero di Sinisa Mihajlovic dal Torino è arrivato come un fulmine a ciel sereno, dopo il derby di Coppa Italia perso contro la Juventus. Era chiaro che il rapporto fra il presidente granata Cairo e il tecnico serbo non fosse idilliaco, ma il numero uno del club piemontese aveva sempre garantito che non pendeva alcuna spada di Damocle sulla testa dell’ex allenatore del Milan. Invece, dopo la sconfitta contro i bianconeri di Allegri, Cairo ha dato il benservito al proprio allenatore, un esonero che non è stato facile da digerire per entrambi.

Il presidente del Torino, interrogato sulla vicenda, ha poi voluto incoraggiare Mihajlovic, augurandogli un pronto recupero dalla delusione arrecatagli: «È un buon allenatore – ha affermato Cairo ai microfoni di Radio Uno, ha fatto cose importanti, in special modo alla Sampdoria. Con noi ha vissuto un anno e mezzo nel quale è partito bene ed è finito malino. Abbiamo fatto una campagna acquisti importante in estate, ma non ho mai visto la squadra giocare come volevo. L’arrivo di Mazzarri? Ho pensato a lui nell’estate del 2007, e lo incontrai personalmente: provai a convincerlo, ma lui aveva già preso impegno con la Sampdoria, e dunque non venne. Ora che era libero si è potuto trovare l’accordo».