Calabria fiducioso: «Momento no? Contro la Samp possiamo rifarci»

© foto www.imagephotoagency.it

Vent’anni ancora da compiere e personalità da vendere per Davide Calabria, terzino destro del Milan che venerdì contro la Sampdoria potrebbe scendere in campo da titolare al posto di Ignazio Abate, le cui prestazioni non stanno convincendo mister Montella: «È il mio secondo anno in serie A – racconta MilanTV – quindi sono pieno di motivazioni. Sono contento di essere qua e di essere stato riconfermato. Spero di giocare tante partite quest’anno e dimostrare il mio potenziale».

Il classe ’96 non teme per le due ultime sconfitte incassate ma, anzi, si dice fiducioso per il futuro e in particolare per la prossima gara: «Stiamo iniziando un nuovo percorso con il Mister – spiega – quindi stiamo cercando di apprendere i suoi concetti il più possibile. Per questo ci vuole tempo, però credo siamo sulla buona strada. Purtroppo la partita con l’Udinese è stata brutta, un po’ anche grazie al loro tipo di gara e allo sfortunato gol subito, però credo che potremmo rifarci già da venerdì».

Domenica scorsa contro l‘Udinese è arrivata la seconda sconfitta di fila, a pochi minuti dal fischio finale: «Avremmo dovuto essere più veloci nella manovra, però ovviamente con le squadre che si chiudono così tanto e fanno densità nella loro metà campo per poi giocare in contropiede, non è mai facile. Sicuramente con l’Udinese è mancato un po’ di carattere. Credo che però siamo solo ad inizio campionato e non dobbiamo piangerci addosso, anzi, dobbiamo ripartire da subito».

Diverso, invece, il rendimento dei blucerchiati, che fin dalla prima gara hanno convinto, nonostante l’ultimo ko subìto dalla Roma: «La Sampdoria è in un buon periodo di forma, hanno giocatori importanti. Mi aspetto una grande partita visto che arriviamo dalla sconfitta interna con l’Udinese. Abbiamo l’obbligo di dare il 100% per poter portare a casa i tre puntiQuello che speriamo tutti – aggiunge – è di imporre il nostro gioco, abbiamo un buon potenziale e siamo cercando di migliorare giorno per giorno. Credo che potremo farcela». 

Un’ultima battuta sulle idee del nuovo mister rossonero, che Calabria sembra apprezzare molto: «Penso che il gioco propositivo di Montella sia affine alle mie caratteristiche: terzini alti, esterni alti, attaccare tanto e un buon possesso palla».