Calciomercato Sampdoria: l’analisi sulle cessioni

sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Calciomercato Sampdoria, tutti i movimenti in uscita e i rimpiazzi di ciascuna cessione. L’analisi

Il mercato della Sampdoria si è animato al rush finale ed è stato caratterizzato da acquisti ma anche, soprattutto all’inizio, cessioni. Il mantra blucerchiato “vendere prima di comprare” è stato sempre al centro, analizziamo quindi tutte le operazioni compiute fino a oggi. La difesa è stato il reparto più toccato dalla politica delle cessioni, infatti, hanno lasciato la Sampdoria Nicola Murru, Fabio Depaoli e Jeison Murillo e Julian Chabot trasferendosi rispettivamente a Torino, Atalanta, Celta Vigo e Spezia. Tutte le operazioni si sono chiuse su una base di prestito con diritto di riscatto, mentre sul fronte entrate la difesa blucerchiata non ha riscontrato novità.

Il numero di difensori centrali del reparto arretrato è ancora alto ed è escluso un acquisto se non a fronte di una nuova cessione. Sulle fasce sono ancora in corso le trattative per Salva Ferrer e Kwadwo Asamoah, con Vasco Regini e Alex Ferrari come alternative di ruolo già in organico. Sul fronte centrocampo si registrano le cessioni di Karol Linetty, anche lui direzione Torino, e di Ronaldo Vieira all’Hellas Verona, entrambi sostituiti dall’acquisto di Adrien Silva e dal ritorno in blucerchiato di Valerio Verre. Un altro importante acquisto è stato quello di Antonio Candreva che, insieme al talento portoghese, ha colmato il gap tecnico e completato il reparto. In attacco l’unica cessione, al momento, è stata quella di Caprari al Benevento, giocatore ormai ai margini della rosa, ampiamente rimpiazzato dall’arrivo di Keita Balde. Al reparto offensivo mancherebbe ancora una punta di peso ma al momento sembra difficile un nuovo acquisto senza una nuova cessione. Un’ultima menzione va alla porta dove l’unica cessione è stata Wladimiro Falcone al Cosenza e la Sampdoria aspetta ancora il secondo portiere che dovrebbe essere Adrian Semper del Chievo Verona.