Connettiti con noi

Focus

Sampdoria, Osti in stand-by: taglio col passato? Il rischio

Pubblicato

su

Carlo Osti è il ds della Sampdoria dal 2012 e potrebbe lasciare Genova: il club può perdere un elemento di continuità

Il momento in casa Sampdoria è molto delicato. Il futuro della società passa dai rinnovi di Carlo Osti e Riccardo Pecini e dalla scelta del prossimo allenatore. Il nodo dirigenziale deve essere risolto in fretta perché è necessario cominciare a programmare un mercato che sarà tutt’altro che semplice. Il direttore sportivo potrebbe lasciare Genova, dove era arrivato nel dicembre 2012, dopo quasi 9 anni.

L’ex Atalanta è stato l’elemento di continuità in tante annate che hanno visto il club riuscire a mantenere la categoria, il più delle volte in tranquillità, e susseguirsi, in società, figure dirigenziali di rilievo come Rinaldo Sagramola, Daniele Pradè e Walter Sabatini. Senza dimenticare, ovviamente, il cambio di proprietà da Edoardo Garrone a Massimo Ferrero. Ora le strade rischiano di dividersi e la Sampdoria potrebbe perdere una certezza, l’ultimo legame con il passato.