Connettiti con noi

Hanno Detto

Candreva: «Sampdoria, alziamo l’asticella. Su Caputo…»

Pubblicato

su

Antonio Candreva, esterno della Sampdoria, ha parlato prima della sfida all’Inter, sua ex squadra in cui ha giocato quattro stagioni

Antonio Candreva, esterno offensivo della Sampdoria, è stato raggiunto dai microfoni di Sky Sport pochi giorni prima la sfida con l’Inter, squadra in cui ha militato tra il 2016 e il 2020 prima di arrivare in blucerchiato.

SULL’INTER – «Sappiamo essere una grandissima squadra. Dovremo saper soffrire quando serve e poi ripartire. I nerazzurri si stanno riproponendo ad altissimi livelli e sono ancora i favoriti per lo Scudetto. Io sono stato in un’Inter in costruzione, dove ho vissuto anni bellissimi. Posso solo parlare bene di loro: grande società e grandi tifosi».

IL GOL AI NERAZZURRI – «Io segnai all’Inter con la Lazio di Simone Inzaghi, che era appena subentrato in panchina. Ha fatto una grande carriera, quando è arrivato in biancoceleste ha cambiato modo di giocare ed è stata la svolta».

400 PRESENZE IN SERIE A – «È un traguardo importante che raggiungerò contro l’Inter, ma c’è ancora l’entusiasmo di farne altrettante. Quagliarella ha più gettoni di me ma è ancora giovane, lo ha dimostrato e continua a dimostrarlo. Caputo stesso discorso. Spero di fare tanti assist a loro due».

OBIETTIVI – «L’asticella deve alzarsi sempre. Spiace perché abbiamo finito in crescendo la scorsa stagione facendo un grande campionato e non siamo stati elogiati».