Canovi: «Schick? Resterà almeno un altro anno alla Samp»

Schick Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Dario Canovi chiude alla cessione di Patrik Schick: «Io e l’agente siamo d’accordo, giusto che faccia almeno un altro anno alla Sampdoria»

Una media gol spaventosa e tanta classe, ma soprattutto gol decisivi. Patrik Schick è sempre pronto ogni volta che mister Giampaolo lo fa alzare dalla panchina, e l’interesse delle grandi squadre sta incominciando a farsi sentire, su tutte l’Inter. Dario Canovi, intermediario per l’Italia del giocatore, ha però rassicurato tutti i tifosi blucerchiati sul suo futuro: «Inter su di lui? Che io sappia no, comunque è ancora prematura la cosa. Ne parlavo proprio con Pavel Paska (l’agente di Schick, ndr), ed entrambi siamo d’accordo che prima di arrivare in un top club è giusto che faccia almeno un altro anno alla Sampdoria. Deve maturare – ha spiegato durante “Gradinata Sud”, programma in onda su Primocanale – ha solo vent’anni, e a quell’età non si è ancora pronti per le grandi avventure, se non in casi straordinari». Sul fatto che Schick possa essere il nuovo Icardi, Canovi si esprime così: «Su questo non ho dubbi, credo che fra qualche anno sarà fra i 4-5 attaccanti migliori d’Europa, sono convinto. Ci sono due ruoli, però, in cui si deve andar piano e che richiedono esperienza: uno è il portiere e l’altro l’attaccante centrale. Tra l’altro – prosegue – c’è anche un discorso economico in ballo: credo che la Sampdoria sappia bene che, se avrà la forza e il coraggio di tenerlo ancora per un anno, la valutazione del giocatore salirà in maniera esponenziale».