Caos tamponi: richiesto esame del Dna per Immobile, Strakosha e Leiva

Iscriviti
lotito lazio
© foto www.imagephotoagency.it

La Procura di Avellino ha richiesto l’esame del Dna per Immobile, Strakosa e Leiva. L’indiscrezione de Il Corriere dello Sport

Non è bastato ai magistrati il riesame all’ospedale Moscati per accertare, come sosteneva la Lazio, che Immobile, Strakosha e Leiva fossero negativi (e non positivi) ai tamponi eseguiti nell’imminenza della partita con la Juve, dell’8 novembre. La Procura di Avellino, come riporta Il Corriere dello Sport, ha chiesto l’esame del Dna, attraverso il prelievo salivare, dei tre giocatori.

È già stato nominato il perito dal Gip e si tratta della dottoressa Paolo Salvatore dell’università Federico II di Napoli. Si procederà entro il 15-20 marzo nella data utile che verrà concordata dal Tribunale con i giocatori della Lazio. I pm, guidati dal sostituto procuratore Enzo D’Onofrio cercano un ulteriore riscontro, un’altra prova per convincersi del fatto che in effetti i tamponi negativi di Immobile, Strakosa e Leiva (esaminati alla Futura Diagnostica di Avellino, alla Merigen di Napoli e infine all’ospedale Moscati) appartenessero ai tre giocatori.