Capezzi: «Non raccogliamo quanto meritiamo, ma il vento cambierà»

Capezzi sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Capezzi analizza il prossimo avversario del Crotone: «La Samp ha tanta qualità, verranno qui a fare una grande partita»

Il cammino del Crotone in questa prima storica stagione in Serie A appare tutto in salita. Con soli 5 punti i rossoblu si trovano all’ultimo posto in classifica, ma per la Sampdoria non sarà un avversario da sottovalutare. In occasione del match allo “Scida” i blucerchiati troveranno un volto familiare, quello di Leonardo Capezzi, talentuoso centrocampista acquistato in estate e lasciato quest’anno in prestito ai calabresi: «Domenica abbiamo una partita non semplice – esordisce il classe ’95 – ma siamo carichi come sempre e vogliamo conquistare altri punti in casa. Punti che avremmo meritato nella partita contro il Torino, abbiamo giocato molto bene ma gli episodi sono stati negativi per noi».

CAPEZZI, LA SAMP HA TANTA QUALITA’ – La sua futura squadra sta vivendo un buon momento in termini di risultati e prestazioni, e verrà a Crotone per allungare la striscia positiva: «La Samp è un avversario forte con tanta qualità, come tutti in questo campionato. La partita col Sassuolo dimostra che ci crede fino alla fine e sicuramente verrà a Crotone per disputare una grande partita, e noi dovremo fare altrettanto per ottenere il risultato. Per i tre punti ce la mettiamo sempre tutta – spiega ai microfoni di FCTV – certe volte riesce meglio e altre no, ma penso che l’atteggiamento non dobbiamo mai sbagliarlo, come stiamo facendo adesso. Non prendiamo i punti che meritiamo sul campo, ma son sicuro che il vento cambierà».

NAZIONALE – Nonostante il Crotone non stia racimolando punti, le prestazioni di Capezzi non stanno passando inosservate e la Nazionale U21 italiana lo ha convocato per i recenti impegni: «Io cerco di aiutare la squadra a fare il massimo, c’è ancora tanto da lavorare e migliorare ma penso che nella vita come nel calcio il cuore conta sempre e va messo in ogni circostanza. La convocazione in U21 fa piacere, perché è una nazionale importante, sotto la maggiore che ha una rosa molto forte. Comunque la mia convocazione passa dal lavoro qua a Crotone – conclude – quindi devo dare tutto qui e poi vediamo cosa succede».