Caso Obiang: decisione rinviata per Ferrero. Il motivo

ferrero sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Ferrero e altri quattro indagati sono accusati di distrazione di fondi provenienti dalle casse della Sampdoria e relativi alla cessione di Obiang del 2015

Il GUP del Tribunale di Roma ha rinviato al 14 febbraio 2020 la decisione sulla richiesta della Procura di rinvio a giudizio per Massimo Ferrero. Il motivo: ragioni processuali. Insieme al presidente della Sampdoria sono indagati anche la figlia Vanessa, il nipote Giorgio e i manager Marco Valerio Guercini e Andrea Diamanti.

Ferrero è accusato di appropriazione indebita di denaro proveniente dalla cessione di Pedro Obiang al West Ham, avvenuta nel 2015. Le cifre incriminate ammontano a un milione e 159mila euro, riporta Primocanale.