Cassano: «Coronavirus? La Sampdoria è in una situazione critica»

cassano tiki taka
© foto Mediaset

Cassano parla con Vieri in diretta Instagram: dalla situazione in Serie A al pensiero su presidenti, direttori sportivi e Quagliarella

Antonio Cassano è stato protagonista di una diretta Instagram con Christian Vieri. L’ex attaccante della Sampdoria ha affrontato i temi caldi legati alla Serie A, muovendo inoltre qualche critica verso i direttori sportivi italiani ed elogiando la qualità di Fabio Quagliarella.

SERIE A – «Mi chiedo come si possa pensare di riprendere allenamenti e campionati. Sento parlare gente come Speranza e Spadafora, ma l’unico con cui sono d’accordo è Malagò. Lui sta tutelando sia lo sport sia la salute delle persone, senza andare mai oltre. È il numero uno».

CORONAVIRUS – «La Fiorentina ha tre positivi, la Sampdoria addirittura quattro e si trova in una condizione critica, il Torino uno».

DIRETTORI SPORTIVI – «Di buoni ce ne sono tre o quattro. Ausilio, Sabatini, Rossi e Tare, gli altri aspettano lo stipendio sul comodino e hanno tutti sessant’anni. Il calcio va visto dal vivo».

PRESIDENTI – «Lotito è un ottimo presidente, fa filare tutto liscio. Un altro che ammiro, pur non amando la Juventus, è Andrea Agnelli. Ha creato un impero facendo meglio di tutti, appare poche volte davanti alle telecamere e, quando lo fa, dice sempre cose giuste. Mi tolgo il cappello».

QUAGLIARELLA – «Ma cosa sta facendo? Una roba impressionante. Deve continuare a giocare, con tutte queste pippe può giocare in Serie A fino a 40 anni».