Cassano può rimanere ma vuole considerazione

© foto www.imagephotoagency.it

Antonio Cassano potrebbe rimanere alla Sampdoria, se solamente una settimana fa sembrava essere tornato il pandemonio adesso gli animi sono molto più freddi e la situazione sembra ricomposta. Con Antonio Romei non c’è stato alcun litigio, dicono da Corte Lambruschini, ma in realtà almeno un diverbio dopo il derby c’è stato e Romei (che da non tesserato rischierebbe pure il Daspo a entrare negli spogliatoi) e Cassano si sono confrontati duramente. Adesso tutto è passato e i due hanno fatto pace e si sono scusati.

Dopo le voci sulla mancata convocazione di Cassano per Torino, ieri mattina il barese era al centro sportivo di Bogliasco a sudare con i compagni. Cassano vuole altri due o tre anni da protagonista ed è pronto a mettersi in gioco con la Sampdoria in Serie A, ma prima dovrà parlare con Vincenzo Montella o con chi lo sostituirà: secondo Il Secolo XIX Cassano non vuole una maglia da titolare ma esige considerazione, anche se sembra intenzionato a sudarsi il posto in squadra in allenamento. Un altro fronte si è aperto alla Sampdoria, quello del futuro di Cassano: vedremo a cosa porterà.

Articolo precedente
Montella a un bivio: le due strade per il tecnico
Prossimo articolo
Area organizzativa e medica: rivoluzione possibile