Cassano si ritira: «Non giocherò più a calcio»

Cassano Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Cassano ci ripensa e lascia definitivamente il calcio: «A 35 anni sono le motivazioni a dettare la vita, non giocherò più»

Si conclude con l’ennesimo dietrofront del dietrofront l’avventura di Antonio Cassano all’Hellas Verona. Una breve, ma intensa parentesi che ha fatto capire all’attaccante barese di non poter stare lontano dalla famiglia. È così dunque annunciato l’addio improvviso al calcio: «Al contrario di quanto apparso sui profili social di mia moglie, vorrei precisare quanto segue. Dopo averci pensato e riflettuto, ho deciso che non giocherò più a calcio. Chiedo scusa alla città di Verona, a tutti i tifosi, al presidente Maurizio Setti, al direttore sportivo Filippo Fusco, all’allenatore Fabio Pecchia, ai miei compagni di squadra e allo staff medico e tecnico. Per un uomo di 35 sono le motivazioni a dettare la vita, e in questo momento sento che la mia priorità è rappresentata dal fatto di stare vicino ai miei figli e a mia moglie». Cassano ha firmato per il ritorno in Serie A il 10 luglio scorso, mentre il 18 luglio ha annunciato il suo ritiro per poi rimangiarsi tutto, dichiarando di voler lottare per la salvezza con i gialloblù. Oggi 24 luglio, infine, il ripensamento ufficiale, si chiude così la carriera calcistica di FantAntonio.

Il messaggio di Cassano attraverso il profilo Twitter della moglie

Articolo precedente
Colley SampdoriaSerie A 2017/2018: il sorteggio del calendario
Prossimo articolo
muriel sampdoriaMuriel “torna” alla Sampdoria: sorpresa a Ponte di Legno