Paolo Castellini, doppio ex di Torino-Samp: «Gara incerta»

Castellini
© foto www.imagephotoagency.it

Doppio ex di Torino-Samp, Paolo Castellini ha parlato della sfida tra granata e blucerchiati: «Belotti destinato alla grandezza. Sabato sera…»

Un pezzo di storia in casa Torino, un passaggio interlocutorio con la Samp, con la quale però ha ottenuto un’importante promozione. Paolo Castellini è uno dei tanti doppi ex che la sfida di sabato tra Torino e Sampdoria propone. Tre anni e mezzo da titolare passati in granata, due anni e mezzo in blucerchiato, dove però è stato semi-titolare solo nella stagione trascorsa in cadetteria. Svincolato dal Brescia la scorsa estate, Castellini è alla caccia di una nuova avventura, ma intanto ha parlato della sfida di sabato sera e di come Torino e Samp stiano affrontando questa stagione.

IL LAVORO DI GIAMPAOLO – Intervistato in esclusiva da torinogranata.it, l’ex terzino della Samp ha parlato di Marco Giampaolo, che è stato suo tecnico alla Cremonese nel 2014-15: «Le squadre di Giampaolo sono tutte destinate a migliorare, l’ha fatto in Lega Pro con la Cremonese quando c’ero anch’io, in serie B e anche in A. Lui ha la capacità di migliorare ogni giocatore e credo che quando s’incolpavano calciatori come Skriniar per alcuni risultati non positivi accusandoli di non essere adatti alla categoria chi lo faceva si sbagliava, infatti, adesso sono considerati pezzi pregiati di mercato e il merito di tutto questo è solo da attribuire a Giampaolo. La Sampdoria è sicuramente migliorata in ogni singolo giocatore. Il mister se un calciatore può dare dieci lo mette nella condizione di farlo perché dà nozioni e cosa che purtroppo non danno, Giampaolo è un allenatore di un’altra categoria rispetto alla media».

SFIDA E PRONOSTICO – Ci si chiede che gara ci si debba aspettare dallo scontro di sabato sera: «Sarà una partita sicuramente bella perché Mihajlovic e Giampaolo sono bravi, anche se completamente diversi, e i giocatori in campo hanno grande qualità, quindi, mi aspetto una partita spettacolare e di alto livello tecnico». A Castellini viene chiesto un pronostico: «Rispetto ad altri anni è una partita con un livello tecnico superiore, sia perché il Torino ha certi tipi di giocatori, sia perché la Sampdoria ha questi talenti e la capacità di stare in campo data dall’allenatore. Come dicevo, sarà una partita spettacolare, poi magari finirà zero a zero poiché nel calcio tutto è opinabile, però, mi aspetto una gara molto bella e con gol. Mi auguro, e ne sono sicuro, che offrirà uno spettacolo gradevole, ma faccio fatica a dare un pronostico. Sicuramente la Samp viene da un periodo non facile e lo dimostrano le ultime due sconfitte consecutive e, quindi, dovrà in qualche modo rifarsi perché l’allenatore e la squadra ci tengono a fare bene, però, il Toro ha mire di vittoria e il derby che incombe nella gara successiva di conseguenza disputerà una partita importante».