Cessione Samp, il retroscena: Vialli, Volpi e quell’incontro segreto

vialli volpi sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Dal 2015 emerge un retroscena sulla cessione della Sampdoria: Vialli si era incontrato con Volpi a Milano in gran segreto

Dall’edizione odierna de La Repubblica emerge un retroscena legato a una possibile cessione della Sampdoria – poi sfumata – nel 2015. Da poco entrato nel mondo del calcio, il neo-presidente blucerchiato Massimo Ferrero aveva ricevuto un’offerta da 30 milioni di euro da Gabriele Volpi per l’acquisto della società.

Troppo bassa la cifra secondo il Viperetta, che aveva ringraziato e rifiutato quanto messo sul piatto dal noto imprenditore di Recco, nonché patron dello Spezia Calcio, all’epoca dei fatti messosi in contatto tramite l’avvocato Antonio Romei. La vera curiosità, però, è che il passaggio di mano della Samp avrebbe dovuto coinvolgere anche il nome di Gianluca Vialli, che perciò aveva già provato a rientrare da imprenditore e dirigente nel club blucerchiato.

Cinque anni fa, a Milano, l’ex leggenda della Sampd’oro aveva organizzato un incontro in gran segreto con Volpi per parlare della questione. Se l’operazione fosse andata in porto, svela l’edizione genovese del quotidiano, anche Roberto Mancini avrebbe avuto un suo posto ai vertici societari.