Chabot come Skriniar: espulsione, crescita e plusvalenza

Lazio Sampdoria Chabot
© foto www.imagephotoagency.it

Chabot come Skriniar: l’espulsione sarà formativa. La parentesi alla Sampdoria per i due difensori potrebbe essere simile

L’espulsione rimediata da Julian Chabot contro la Lazio ha rievocato dolci e amari ricordi nella mente dei tifosi della Sampdoria. Partita ormai chiusa sul 5-1 in favore dei biancocelesti e fallo da cartellino rosso sintomo di genuina inesperienza.

La stessa sorte toccò a Milan Skriniar durante l’ultima giornata della stagione 2015/16. Lo slovacco rimediò un’espulsione contro la Juventus nei primi minuti di gioco, dovuta allo scarso ambientamento con il campionato italiano.

Le coincidenze sono curiose: terza presenza in Serie A per Skriniar, terza per Chabot sotto la guida tecnica di Claudio Ranieri; cinque gol subiti in entrambe le circostanze. Nella stagione seguente il centrale, ora all’Inter, divenne uno dei punti di forza della formazione allenata da Marco Giampaolo (31 partite consecutive), tanto da generare una fruttuosa plusvalenza nelle casse doriane.

Un percorso che potrebbe compiere anche Chabot, considerato tra i profili difensivi più interessanti nel panorama calcistico europeo. Con l’obiettivo (e il timore) che possa rivelarsi l’ennesimo prodotto da esporre in vetrina per aumentare i guadagni.