Che spettacolo la Sud ad Aldershot! Intanto gli UTC protestano

Sampdoria Ferrero
© foto www.imagephotoagency.it

Tifo all’inglese per i sostenitori blucerchiati ad Aldershot: intanto gli UTC attaccano l’introduzione del codice di gradimento

La vittoria di ieri sera contro il Fulham ha funzionato da prezioso indicatore dello stato di salute della Sampdoria: la squadra di Giampaolo, dopo aver messo benzina nelle gambe in ritiro, sta iniziando ad aumentare i giri del motore, e si vede. Anche ieri, contro una squadra più avanti con la preparazione come quella londinese, i blucerchiati hanno saputo dirigere bene la partita, colpendo nel momento giusto grazie alla perla di Ramirez. Note positive in campo dunque, ma anche sugli spalti. Non sono stati pochi, infatti, i sostenitori doriani ad aver seguito la propria squadra del cuore a Londra, così come tanti genovesi residenti nella capitale britannica non si sono fatti scappare l’opportunità di vedere da vicino la propria squadra. Bellissimo il colpo d’occhio dei sostenitori blucerchiati ad Aldershot, tanto che anche i tifosi inglesi hanno applaudito i supporters della Sampdoria, rendendo omaggio al loro tifo. Ecco una foto e un video che ben rendono l’idea della Gradinata Sud da trasferta presente ieri sera in terra d’Albione.

Questo tifo all’inglese – è proprio il caso di dirlo – professato rigorosamente in piedi, con calore e passione, riporta peraltro l’attenzione su un problema scottante affrontato dagli Ultras Tito Cucchiaroni in un recente comunicato – qui la versione integrale – nel quale è stato messo nel mirino, come da quasi tutte le tifoserie italiane, il “codice di gradimento” che l’utente che sottoscrive l’abbonamento o che compra il biglietto è costretto ad accettare. In particolare poi, all’interno del comunicato stesso, i sostenitori blucerchiati si schierano a favore proprio della cosiddetta standing zone, quella porzione di spalti priva di seggiolini e adibita dunque al tifo di chi, come i tifosi doriani di ieri sera, ha il piacere di sostenere la propria squadra in modo più caloroso, in piedi. Standing zones che stanno rinascendo in molti stadi europei, e che forse, insieme a qualche altro provvedimento volto a riportare le persone in massa allo stadio, potrebbero essere un’ottima soluzione anche per gli stadi italiani, sempre indietro rispetto alle altre nazioni d’Europa e sempre più tristemente vuoti.

1. Samp, che tifo ad Aldershot!

2. Samp, che tifo ad Aldershot!

Articolo precedente
Sampdoria tifosi gradinata sudLa Samp celebra gli abbonati del ’46: info e dettagli
Prossimo articolo
Sampdoria AcademySamp, che colpi: tre acquisti per l’Academy