Colley si presenta: può essere un fattore in zona gol

Colley diretta
© foto www.imagephotoagency.it

Colley a segno nell’amichevole contro il Watford: il gambiano può risolvere il problema relativo alla penuria di reti da parte dei difensori

Uno dei punti deboli della Sampdoria degli ultimi anni è stata la scarsissima incidenza dei calci piazzati – calci d’angolo, punizioni laterali – in zona offensiva: difficilmente la squadra blucerchiata è riuscita a sfruttare situazioni di questo tipo a proprio vantaggio, a differenza, tanto per fare un esempio, di un’Atalanta che ha costruito tante vittorie e la stessa qualificazione all’Europa League sull’efficacia dei calci piazzati. Nello specifico, sono arrivati pochi gol soprattutto dalla difesa: Silvestre ha trovato la prima rete dopo più di 100 presenze con la Samp, mentre l’unico che si è fatto valere, da quel punto di vista, è stato Ferrari, autore di due reti. Troppo poco, comunque.

Quest’anno, però, le cose potrebbero cambiare: la nuova coppia di centrali – salvo sorprese – sarà composta da Joachim Andersen e Omar Colley, due giocatori che hanno già dimostrato di saper sfruttare la propria fisicità anche in area avversaria. Il gambiano, soprattutto, ha impressionato, nelle prime amichevoli, per la capacità di farsi trovare spesso al posto giusto anche in area avversaria e per le ottime qualità aeree. Il gol arrivato ieri pomeriggio contro il Watford potrebbe dunque essere il prologo di una stagione proficua anche dal punto di vista realizzativo per l’ex Genk. Si tratterebbe, finalmente, di una buona notizia per la Sampdoria: va benissimo il bel gioco, ma per crescere occorrerà anche imparare a risolvere le partite – la vittoria in casa contro il Bologna insegna – in modo più sporco.

Articolo precedente
Costa SampdoriaDifensore centrale cercasi: ipotesi ritorno per Costa
Prossimo articolo
Ferrero festeggia: ecco i regali di compleanno che può farsi