Commisso chiama il Governo italiano: «Rivedere in fretta la legge sugli stadi»

commisso fiorentina sampdoria
© foto SampNews24

Commisso chiama il Governo italiano: «Rivedere in fretta la legge sugli stadi»

Durante una lunga intervista a Il Corriere dello Sport, il presidente della Fiorentina Rocco Commisso ha parlato della possibile della Serie A: «Mi piacerebbe tornare in campo a maggio, perché significherebbe la fine dell’emergenza, ma non credo. L’importante è non compromettere la prossima stagione». E sui casi di Coronavirus: «Noi abbiamo parlato dei nostri contagiati, gli altri club?».

Poi un messaggio forte e chiaro al Governo italiano: «La politica deve rivedere la legge sugli stadi e farlo in fretta. L’economia ha bisogno di investitori, come il calcio. Se si continua a mettere ostacoli in molti non verranno in Italia. Ci sono miliardari americani pronti a investire, ma vogliono regole chiare e tempi certi». Un’ultima battuta sull’idea della Superlega di Andrea Agnelli e del peso della Lega calcio: «La Juve è italiana ed è quello che è grazie all’Italia. Penso che sia solo un’idea di Agnelli che non verrà mai realizzata. La Lega? Vorrei un modello Premier – conclude Commisso – dove tutti collaborano per far crescere il brand nel mondo».